19 mld per WhatsApp: la UE vuol vederci chiaro



L’operazione che ha portato WhatsApp nelle mani di Facebook non è si certo contraddistinta per essere lunga o farraginosa. Ciò che ha fatto subito la differenza, però, è stata la cifra esorbitante che il sito in blu ha sborsato per accaparrarsi il controllo sul sistema di messaggistica istantanea per device mobili più famoso al mondo.

Ebbene… proprio i 19 miliardi di euro oggetto dell’acquisizione hanno suscitato l’attenzione dell’Europa che, a quanto pare, ha deciso di vederci chiaro. Secondo il Wall Street Journal, l’Unione Europea ha inviato una serie di questionari direttamente ai concorrenti di Facebook per riuscire a capire quale è il vero impatto dell’acquisizione di WhatsApp sui mercati di appartenenza.

Non ci sono certezze, ma proprio questa prima verifica potrebbe presto rappresentare una solida base per aprire un’inchiesta formale che si occupi valutare serenamente l’operazione condotta da Facebook e gli eventuali danni che la stessa potrebbe apportare al mondo dei social network.

Facebook e WhatsApp, infatti, rappresentano insieme un grande fardello di contatti e questo è innegabile: è giusto che tante informazioni siano concentrate nelle mani dello stesso gruppo di potere?

Ad onor del vero, occorre dire che circa un mese fa è stato lo stesso network a chiedere alla UE un parare circa l’acquisizione di WhatApp: in questo modo già allora si sono gettate le basi per un rapporto di collaborazione da parte di Facebook.

Il sito in blu, del resto, è forte dell’approvazione ricevuta dagli Stati Uniti anche se numerose compagnie telefoniche del Vecchio Continente hanno espresso più di un dubbio a riguardo. Nei prossimi giorni sapremo quali sono le reali intenzioni della UE: che ne sarà di WhatsApp?

 

whats