Youtube in salsa social: alla ricerca di informazioni personali



Da quando Google ha acquisito Youtube sono cambiate davvero molte cose. La piattaforma di video liberi più famosa al mondo, quella che aveva sdoganato la diffusione di video amatoriali on line, che aveva poi proseguito il suo percorso con l’introduzione e digitalizzazione di tantissimi video artistici di rilevanza storica, è finita con il diventare una sorta di social network in cui i video sono un pretesto per rimanere in contatto; un social network che, però, sta sempre più diventando una tv vera e propria dopo gli accordi presi proprio da YouTube/Google con i principali operatori del settore mediatico.

Ebbene, entrato nel mondo social, Youtube ha iniziato da alcuni mesi a carpire alcune informazioni agli utenti sfruttando le informazioni che derivano dai relativi account GMail. L’idea di Google, del resto, è quella di creare un universo organico con più servizi.

Uno dei messaggi più invasivi di Youtube è il riquadro che chiede all’utente di modificare il proprio nickname in maniera più chiara, utilizzando – guarda un po’ – il nome e cognome che è possibile dedurre da GMail.

Nulla di trascendentale, certo, ma un segno evidente dell’evoluzione sempre più pressante del web. Essere invisibili, ormai, è sempre più difficile e, del resto, non essere presenti on line non è un modo per scappare al vortice del web giacché per vie traverse, o per informazioni ed immagini immesse da terzi, si finisce in ogni caso per abitare lo spazio virtuale ed in particolare il mondo social.

Youtube, dunque, è a tutti gli effetti un social network e, prendendone consapevolezza, gli utenti potranno utilizzarlo al meglio.

 

800px-Youtubeheadquarters