Beats Music: non c’è solo lo streaming nei piani di Apple

Non è ancora ufficiale, eppure l’acquisizione di Beats Music da parte di Apple per oltre 3,2 miliardi di dollari sta diventando già un caso. A prescindere dal fatto che la cifra in questione sarebbe la più alta mai investita da Apple per un’operazione del genere, ciò che sta creando un acceso dibattito sulla vicenda riguarda al tempo stesso il mondo dello streaming ed il mondo dei prodotti di moda come, per l’appunto, le cuffie ideate da Dr.Dre per Beats Music.

Il primo a diffondere questa è notizia è stato l’autorevole Financial Times ma, presto, ad esso sono seguite le conferme di Reuters, Cnbc e New York Times.

Gli scenari che si aprirebbero dinanzi a questa operazione, infatti, sarebbero interessanti ed eterogenei. Perché comprare Beats Music, ad esempio, dopo aver dato il via al progetto iTunes Radio appena un anno fa? Quali sono gli obbiettivi della Apple? Ampliare l’offerta in streaming oppure togliere dalla piazza uno dei rivali potenzialmente più preoccupanti?

Passando, poi, alle cuffie ideate dal Dr.Dre, è spontaneo domandarci se la Apple ha deciso davvero di entrare nel settore della tecnologia da indossare, visto e considerato che in ballo c’è anche l’accordo con la Nike per iWatch.

Insomma… volendo arrivare ad una conclusione lineare della nostra disamina, potremmo dire che le indiscrezioni ci portano a pensare che la Apple voglia ampliare i suoi orizzonti sfruttando, però, le sue indiscusse capacità nel mondo dell’hi-tech e dell’innovazione. Attorno alla musica in streaming, del resto, ruota il presente ed il futuro e questo Apple lo sa bene.

 

beats-music-logo-500x282

admin
  • Scrittore e Blogger
Suggerisci una modifica