Difficoltà per il Bonus Carta Freccia 2013: tutte le insidie di Trenitalia

Certo non si può parlare di truffa, ma ancora una volta il sito di Trenitalia, insieme al suo programma Carta Freccia, si è reso protagonista di una gestione del rapporto con i suoi utenti oltremodo discutibile. Quello di Carta Freccia, infatti, è un programma a cui gli utenti possono aderire e serve ad accumulare punti per ottenere dei bonus da utilizzare sulle Frecce delle vecchie Ferrovie Dello Stato. Con 1400 punti, ad esempio, si ha diritto ad un viaggio in classe Standard con Freccia Rossa.

Come ricorderete, durante le festività natalizie il programma non era disponibile: i Bonus erano, di fatto, inutilizzabili. La paura degli utenti è che, anche per le feste di Pasqua, potrebbe esserci la stessa sorpresa. Beh, Trenitalia non l’ha detto apertamente, ma…

La risposta che va per la maggiore, nelle ultime ore, si riferisce ai tentavi di utilizzo Bonus per il prossimo venerdì 29 marzo: <<Codice di errore: 998. Gentile cliente, a causa di alcuni malfunzionamenti del sistema la transazione non è andata a buon fine. Nessun addebito effettuato. Ti preghiamo di riprovare più tardi>>.

Il realtà il giochetto del sito Trenitalia è semplice: quando si cerca  un viaggio, la soluzione proposta al prezzo di 95 € non è quella Standard ma quella Business classe Economy. Di conseguenza, quando l’utente cerca di utilizzare il Bonus da 1400 punti per classe Standard, il sistema informatico non riconosce la validità del premio.

La risposta segnalata poc’anzi, è quella che il sistema emette quando si prova ad utilizzare il Bonus tramite ricerca del viaggio con modalità ordinaria, ovvero attraverso la Home Page del sito di Trenitalia. Se, invece, l’utente prova ad accedere nella sua area riservata con i codici di Carta Freccia ed a selezionare il Bonus da utilizzare prima di effettuare la ricerca del treno, la Tariffa Standard viene rilevata dal sistema ma, in fase di ultimazione della procedura, Trenitalia rispondere dicendo che <<non esistono soluzioni per quella data specifica>>.

Errore del portale, come nel primo caso, o assenza di soluzioni, come nel secondo?

La questione è, come sempre, più semplice del previsto: il programma Carta Freccia è utilizzato da Trenitalia per fidelizzare il cliente, ma in realtà il più delle volte non è per nulla funzionale al cliente stesso giacché i viaggi più prevedibili nascondono sempre insidie in fase di prenotazione. Spesso all’utente non resta che utilizzare il Bonus in un momento meno ambito dell’anno effettuando, così, un viaggio non previsto per il quale dovrà magari anche pagare il prezzo pieno per il viaggio di ritorno. A volte, quindi, un regalo cela dietro di esso struggenti dinamiche di marketing degne di menti sopraffine!

 

freccia

admin
  • Scrittore e Blogger
Suggerisci una modifica