Facebook pensa ad una banca virtuale: vero o falso?

Possibile che Facebook voglia diventare una banca? Detta così siamo dinanzi ad un’affermazione quanto meno eclatante che, tutto sommato, non corrisponde fino infondo alla realtà. Nelle intenzioni del sito in blu, infatti, c’è l’idea di introdurre una novità che si va a collocare in bilico fra un conto corrente virtuale, un semplice sistema di valuta virtuale ed un servizio dedicato al trasferimento di denaro.

Il progetto di Facebook si estende, per quel che ci riguarda, a livello europeo: da una prima analisi, pare che il procedimento scelto da Zuckerberg si sostanzi in dei trasferimenti diretti su Swift.

La forza di Facebook sarebbe quella di poter competere con aziende rivali offrendo un prezzo del servizio più basso del solito. Dobbiamo, però, subito sottolineare che la notizia non ha carattere di ufficialità: non una parola, infatti, dal team in blu dopo la fuga di notizie.

Certo è che la presenza di Facebook nel settore dei pagamenti virtuali potrebbe rappresentare un problema per tutti gli altri gruppi che stanno intervenendo in maniera massiccia per gestire un mondo che è solo agli albori ma rappresenterà senz’altro il futuro del web.

Rispetto ai rivali, del resto, Facebook ha dalla sua parte un numero di utenti spropositato che rappresenta la vera forza dirompente per ogni nuova attività del sito in blu. Oltre un miliardo gli utenti ufficiali ai quali si sono aggiunti tutti i contatti provenienti da WhatsApp: un numero davvero strabiliante che preoccupa, e non poco, tutti i rivali di Zuckerberg.

Come sarà la banconota di Facebook? C’è già chi immagina il volto di Mark in bella mostra attorniato dal verde del dollaro…!

 

mzl.utbsbllq

admin
  • Scrittore e Blogger
Suggerisci una modifica