M5S: Grillo va da Renzi dopo il referendum on line

Ieri mattina Beppe Grillo e Roberto Casaleggio avevano bollato le consultazioni in corso per formare il Governo Renzi come una farsa. Lo avevano detto senza mezzi termini e, tutto sommato, non è che avevano sbagliato poi tanto. Il terzo Premier non scelto dagli elettori (e pensare che l’ultimo è stato Berlusconi, sig!) sta per raggiungere lo scranno più alto di Palazzo Chigi un paio di mesi dopo aver vinto le primarie alle quali avevano votato circa 3 milioni di italiani… ed il Governo attualmente si sta costituendo senza tener conto di una parte importante dell’assise parlamentare.

Grillo ha in ogni caso avviato le consultazioni on line fra i suoi iscritti per far si che fosse la base a decidere se incontrare o meno Matteo Renzi come vuole la prassi istituzionale.

Ebbene, nonostante la chiara linea dei due leader del M5S, la base si è divisa: su circa ottantamila iscritti al sito beppegrillo.it ne hanno votato più o meno quarantamila e, fra questi, la differenza è stata di poco più di 400 voti a favore dell’incontro con Renzi.

Il web, cioè, anche se di poco ha fatto cambiare idea a Beppe Grillo che in questo momento, tramite Twitter, ha postato la sua foto in auto mentre si reca a Roma. Grillo, mai come in questo caso, non ha potuto smentire il risultato del suo referendum e forse si è reso conto di quanto sia in ogni caso puramente indicativo il risultato indicato da appena ventimila persone rispetto ai circa 9 milioni di voti presi alle elezioni.

Il web, attualmente, è democratico perché libero ma non lo è proprio perché senza controllo.

 

grillo

admin
  • Scrittore e Blogger
Suggerisci una modifica