Media all’attacco di Beppe Grillo: blog sotto osservazione

E’ passato quasi un mese dal boom di Beppe Grillo e del suo Movimento 5 Stelle che, nel giro di pochi anni ed alla sua prima presenza alle elezioni parlamentari, è risultato essere il primo partito alla Camera oltre ad ottenere un cospicuo numero di senatori nonostante una Legge Elettorale da tutti definita Porcellum.

All’indomani dell’elezione dei presidenti di Camera e Senato (Boldrini e Grasso), i media tradizionali hanno ulteriormente focalizzato la loro attenzione sul dibattito on line che si è scatenato sul blog di Beppe Grillo. La normale dialettica interna del movimento, proprio perché palese ed a disposizione dei lettori, è diventata un boomerang per i grillini che, ora, sono già finiti sotto la lente di ingrandimento in seguito al monito di Beppe Grillo il quale ha minacciato di espellere i dissidenti che hanno votato per Grasso al Senato.

Insomma, la forza deflagrante del web che fino ad ora è servita al M5S per creare consenso ed attrarre eletti ed elettori, sta mostrando l’altra faccia della medaglia.

Alcune testate giornalistiche – specie quelle vicine al PD – negli ultimi giorni stanno monitorando attentamente il blog di Beppe Grillo dedicando spesso le prime pagine dei loro siti on line ai commenti ai post dell’ex comico genovese.

A quanto pare, alcuni utenti del M5S sembrano non aver gradito l’intransigenza del leader del Movimento in merito ad un’eventuale appoggio al Governo Bersani e c’è già chi pensa alle elezioni anticipate. C’è, però, da chiedersi se siano davvero tutti grillini quelli che ora commentano i post di uno dei blog più visitati al mondo…

 

V-day_bologna_02

admin
  • Scrittore e Blogger
Suggerisci una modifica