Presidente della Repubblica: PD martire del web

Ancora nessuna soluzione per il dilemma elettorale del Presidente Della Repubblica: chi sarà il successore di Napolitano? Noi, da bravi osservatori, ci siamo concentrati sulle reazioni del web anche perché il nome più autorevole, al momento, è venuto fuori proprio dalle Quirinarie indette on line dal Movimento 5 Stelle.

Dopo il rifiuto della Gabbanelli – ma come, il M5S non era contro i giornalisti? – la scelta è caduta su Stefano Rodotà e questa soluzione ha messo in crisi il PD causando una spaccatura interna davvero difficile da sanare.

L’ennesima sconfitta per Bersani, verrebbe da dire, infatti nelle ultime ore social network e blog di satira politica si sono concentrati proprio sulla difficile gestione del Partito Democratico da parte del suo Segretario.

Ieri sera, durante la puntata di Servizio Pubblico trasmessa in streaming sul sito di La7, Marco Travaglio ha offerto uno spaccato storico degli ultimi vent’anni del PD chiedendosi se le ripetute sconfitte fossero figlie del caso o di un accordo con Berlusconi, suggellato tra l’altro dall’abbraccio fra Bersani ed Alfano che nelle ultime ore ha fatto il giro del web.

Insomma, l’elezione del Presidente della Repubblica – forse come mai prima d’ora – sta diventando un caso a metà fra l’inciucio politico, l’accordo di Governo ed i moniti di Grillo il quale – con la candidatura di Rodotà – ha inteso lanciare un segnale chiaro al PD per un Governo basato sui temi.

Di sicuro il web ha dato prova di partecipazione mentre la satira ha trovato ancora una volta in Marco Dambrosio (Makkox) la sintesi perfetta del momento politico. Vi proponiamo la sua vignetta – pubblicata sul sito www.ilpost.it/makkox – a margine dell’articolo.

 

anzi

admin
  • Scrittore e Blogger
Suggerisci una modifica