Skill games online: cosa sono e il perché di tanto successo

Oggi si sente molto spesso parlare di skill games, ma cosa sono esattamente? E perché hanno riscosso un tale successo sul web? Con il termine inglese skill games si fa riferimento a quei giochi caratterizzati dall’abilità, ovvero nei quali le strategie e le competenze rivestono un ruolo determinante per la vittoria. Per capire meglio cosa si intende esattamente con questa espressione possiamo fare riferimento alla legge 248 del 2006 precedentemente conosciuta come Decreto Bersani.

In particolare l’articolo 38 di questa legge afferma che gli skill games sono per l’appunto “giochi di abilità che prevedono vincite in denaro, nei quali il risultato dipende…prevalentemente dall’abilità dei giocatori”. L’articolo citato fa riferimento in particolare ai giochi di abilità online, non a caso si parla si “giochi di abilità a distanza”. In sostanza quindi gli skill games sono giochi online nei quali la fortuna (nell’articolo definita “elemento aleatorio”) conta molto meno delle capacità del giocatore. La definizione in effetti sembra essere abbastanza vaga e generica, per tale motivo ogni sala da gioco online che voglia operare in questo settore dovrà inoltrare una richiesta all’AAMS il quale dovrà di volta in volta esaminare la pertinenza del gioco proposto rispetto alla definizione fornita dalla legge.

Sono oramai passati circa sei anni dal famoso Decreto Bersani ed è quindi possibile individuare una lista di giochi classificati dall’AAMS come skill games: sudoku, scacchi, dama, l’enigmistica, ma anche la scopa online, la briscola, il tressette, il burraco e perfino l’amatissimo Poker. Sembra quindi che ad un primo atteggiamento restrittivo nei confronti di questi giochi sia seguita un’apertura dello Stato nei confronti di questo settore. In effetti i vantaggi per le casse dello Stato non sono pochi se si considera che per ogni giocata effettuata incassa addirittura il 3%. Per quanto riguarda il restante 97% bisogna considerare che almeno l’80% viene destinato al montepremi e ciò che rimane è assegnato alle concessionarie. Si tratta insomma di un business molto redditizio ma anche facile da controllare in quanto tutte le sale da gioco online sono collegate in rete con l’AAMS che controlla e garantisce la legalità e l’eticità dei giochi offerti dalle piattaforme.

Per maggiori approfondimenti si rimanda a questa pagina: http://www.snai.it/wiki/skill-games/skill-games.php

PokerTableOpenSource

admin
  • Scrittore e Blogger
Suggerisci una modifica