Trenitalia, app Pronto Treno: è aggiornata in tempo reale?

Crescono le lamentele in merito all’app Pronto Treno, l’applicazione di Trenitalia che dovrebbe fornire in tempo reale le indicazioni sui treni in partenza e dovrebbe consentire anche l’acquisto on line del titolo di viaggio.

Qual è l’accusa che i viaggiatori muovono a Trenitalia? Molto semplice: Pronto Treno funziona in maniera egregia con le indicazioni relative alle Frecce (la linea veloce di Trenitalia) ma non è altrettanto puntuale per ciò che riguarda i treni tradizionali.

Ieri, ad esempio, si è verificato un increscioso problema per i regionali veloci di passaggio a Bologna Centrale verso Milano Centrale. Mentre l’app Pronto Treno segnalava il regionale delle 20.38 regolarmente in partenza per Milano, in stazione invece i pannelli informativi informavano i viaggiatori che il treno stesso si sarebbe fermato a Piacenza.

Dunque, un servizio gestito tramite il web, che dovrebbe informare i viaggiatori in tempo reale in modo da permettere una repentina scelta del treno, non è di fatto aggiornato puntualmente. Così facendo, dunque, Pronto Treno non offre un servizio al cittadino ma, al massimo, un disservizio.

Certo, in mille altre occasioni l’app da il meglio di se ma rilevare che, in tutti gli ambiti di gestione, la volontà di Trenitalia sia palesemente quella di spronare gli utenti ad utilizzare soltanto i servizi ad Alta Velocità, crea una grande disparità di trattamento fra i viaggiatori.

Un biglietto per Regionale Veloce da Bologna a Milano, infatti, costa 15,95 €. La stessa tratta con AV costa, invece, minimo 40 € (ieri sera, ad esempio, l’importo era salito a 69 € in concomitanza con le partenze). E’ evidente che, così, non si va da nessuna parte.

Pronto Treno? Si, ma soltanto per chi può permettersi spese folli per spostarsi lungo l’Italia. Del resto, le Ferrovie Dello Stato erano dei cittadini. Trenitalia è degli azionisti.

 

640px-Bologna-Stazione_Centrale-DSCF7236

admin
  • Scrittore e Blogger
Suggerisci una modifica