WhatsApp, privacy: come nascondere l’ultimo accesso

Cosa succede a WhatsApp? La sera delle elezioni europee l’app di messaggistica istantanea più famosa al mondo è andata di nuovo down per circa un’oretta fra le 20 e le 21. Da quando è entrata nelle mani di Facebook, infatti, WhatsApp ci ha già fatto penare diverse volte ed in futuro potrebbero esserci nuovi problemi.

Come mai tutti questi disservizi? Ebbene, Facebook sta mettendo in atto moltissimi cambiamenti: versione dopo versione abbiamo potuto apprezzare dapprima diverse novità relative alla veste grafica; di poi abbiamo iniziato a scovare mutamenti nelle modalità di condivisione. Le ultime novità, in ordine di tempo, riguardano i settaggi e le varie opzioni del profilo con particolare riguardo alla privacy.

Pochi giorni fa abbiamo già avuto modo di segnalare le grandi novità in termini di tutela dei dati personali che Zuckerberg ha deciso di apportare al sito in blu. Anche WhatsApp, seguendo il nuovo trand scelto da Facebook, ha deciso di offrire maggiori tutele ai suoi utenti.

Si parte dalla peculiarità che più di altre infastidisce gli utenti che usano WhatsApp: da circa un mese è, infatti, possibile oscurare le informazioni relative all’ultimo accesso effettuato; entrando nelle impostazioni della privacy, in bella mostra vi è l’opzione per rendere o meno visibili i propri accessi. Resta, però, l’indicazione dello stato On Line.

Senza dubbio siamo dinanzi ad una novità oltremodo importante per i 450 milioni e più di utenti che utilizzano l’app quotidianamente. In futuro, invece, sono in tanti ad aspettare l’introduzione delle chiamate vocali. Al momento, però, Facebook ha deciso di dare precedenza alla sua app Messenger.

 

whats

admin
  • Scrittore e Blogger
Suggerisci una modifica